L'azienda intelligente diventa realtà con Agility 4.0

L'azienda intelligente diventa realtà con Agility 4.0

Oggi si parla tanto di Industria 4.0, concetto che si riferisce a un maggiore utilizzo di sistemi di automazione, sistemi informatici e attrezzature “cyber-fisiche” per l'acquisizione e l'elaborazione dei dati. Ma quali tecnologie possiamo utilizzare in concreto per mettere in pratica questi concetti?

Essendo fornitori leader di macchine e servizi per il settore dell'imballaggio, in Gebo Cermex ci sentiamo in dovere di aiutare le aziende a sfruttare tutti i vantaggi dell'Industria 4.0. Pertanto, insieme a Sidel, abbiamo elaborato un programma chiamato Agility 4.0, che, integrando e aumentando le opportunità offerte dall'Industria 4.0, vuole aiutare gli stabilimenti del settore dell'imballaggio a diventare più connessi, flessibili ed efficienti, realizzando l'azienda intelligente. In questo modo offriremo maggiori possibilità di scelta e un'esperienza di acquisto unica ai clienti, favorita dalla personalizzazione degli imballaggi e dalla diversificazione dei prodotti.

I produttori devono adattarsi e cambiare

Il consumatore sta diventando sempre più selettivo: vuole prodotti più esclusivi, maggiore varietà e convenienza. Contemporaneamente, la distribuzione richiede metodi di spedizione più personalizzati e tempi di risposta più rapidi per adattarsi ai cambiamenti dei comportamenti di acquisto e ai nuovi modelli di retail.

Play Video

Video: Il sistema di alimentazione modulare Gebo Cermex CareSelect ™ può esser utilizzato in qualsiasi soluzione robotizzata o tradizionale di imballaggio o di confezionamento e può gestire qualsiasi forma e dimensione di bottiglia.

Per far fronte a questa pressione le aziende devono trovare nuovi modi per migliorare la velocità, l'efficienza, la flessibilità e la versatilità delle loro linee di produzione. In quest'ottica, hanno bisogno di monitorare l'efficienza delle macchine e le prestazioni dei sistemi di controllo per aumentare il tempo di disponibilità delle linee. Devono inoltre realizzare interventi mirati alla sostenibilità, per ridurre i consumi di energia, materie prime e altre risorse, puntando al contempo a contenere i costi.

Infine, devono aumentare le prestazioni delle linee, indipendentemente dalle caratteristiche del prodotto, ottimizzando contemporaneamente i costi totali di esercizio (TCO). Tutto ciò sta determinando un'evoluzione dalla produzione di massa alla personalizzazione di massa, ma questa transizione non deve comportare compromessi a livello di prestazioni e dei relativi criteri, come l'efficienza globale delle apparecchiature, il TCO e la sostenibilità.

L'obiettivo ideale è la “fabbrica estesa”, che permette di sfruttare tutte le soluzioni tecnologicamente avanzate finalizzate ad aumentare la capacità produttiva e la flessibilità. In questo modo, è possibile produrre un maggior numero di articoli con codici prodotto diversi (SKU) senza dover aumentare gli investimenti a livello di macchinari o staff.

Produzione sostenibile e ottimizzazione dei consumi energetici

Oggi i consumi energetici e le emissioni di anidride carbonica hanno assunto un ruolo fondamentale nelle decisioni di acquisto, pertanto l'eco-compatibilità deve diventare un elemento essenziale di qualsiasi programma. Potendo produrre lotti più piccoli vicino ai centri di consumo, è possibile ridurre le distanze percorse dallo stock, contribuendo a un approccio più sostenibile.

Esistono strumenti di simulazione dei consumi energetici che permettono di verificare le installazioni esistenti o di semplificare la progettazione dei nuovi impianti, consentendo ai produttori di testare svariate configurazioni, validare i progetti e ottimizzare le soluzioni mirate al risparmio energetico.

Video, audio e realtà aumentata

Abbiamo registrato grandi successi anche con i servizi di assistenza video da remoto che, sfruttando tecnologie audio, video e di realtà aumentata permettono ai tecnici specializzati di analizzare meglio i problemi relativi alle linee di produzione, visualizzando la situazione in tempo reale da una sede distaccata.

Play Video

Gebo Cermex vince al Best Future Machine Award a interpack 2017 nella categoria Macchine Modulari.

In questo modo è possibile fornire un'assistenza tecnica efficace in tempo reale, permettendo di risolvere rapidamente i problemi, ridurre i tempi impiegati per la riparazione e il riavvio dei processi e, quindi, aumentare la disponibilità degli impianti in generale. Con la realtà aumentata è possibile illustrare dettagliatamente il problema e aiutare a risolverlo, fornendo istruzioni precise grazie alle funzionalità audio e video.

A Interpack 2017 abbiamo sottolineato il nostro impegno ad aiutare le aziende a sfruttare le opportunità offerte dall'Industria 4.0 presentando un portfolio interamente basato sul nostro programma Agility 4.0. Ad esempio offriamo CareSelect™, un sistema modulare e universale di movimentazione delle bottiglie, adatto praticamente a qualsiasi soluzione di imballaggio o impacchettamento con film termoretraibile, robotizzata o tradizionale.

CareSelect, basato sul sistema motion meccanico intelligente iTRAK di Rockwell Automation, offre un metodo rivoluzionario di raggruppamento delle bottiglie. I carrelli rimangono a contatto con la bottiglia per soli 0,3 secondi, 20 volte in meno delle soluzioni di trasporto a vite di tipo tradizionale.

Siamo inoltre lieti di annunciare che questa soluzione ha ottenuto il “Best Future Machine Award” nella categoria macchine modulari, titolo che le è stato conferito a Düsseldorf durante la premiazione presso lo stand di Rockwell Automation.

Ludovic Tanchou
Pubblicato 16 Ottobre 2017 Da Ludovic Tanchou, Vice President Strategy, Products and Innovation, Gebo Cermex
  • Contatto:

Ultime Novita

Rockwell Automation e i propri partner offrono conoscenze eccezionali che vi aiuteranno a progettare, implementare e supportare il vostro investimento nell'automazione.

Iscrivetevi

La ultime novità in fatto di tecnologie e soluzioni Rockwell Automation.