Dagli avviatori tradizionali ai Soft Starter: calcolo del ROI

Passaggio dagli avviatori tradizionali ai Soft Starter

Vi invito a riprendere in mano il vostro manuale di strategia Lean per ripassare il concetto del cammino degli sprechi (Waste Walk).

Per chi non ha dimestichezza con le parole chiave delle iniziative della produzione snella, il Waste Walk (Gemba) non è altro che una visita programmata in un luogo di lavoro per osservare ciò che si svolge e prendere nota degli sprechi.

Gli sprechi possono riguardare molti aspetti degli ambienti produttivi: ad esempio si può trattare di inefficienze dei processi, di movimenti o trasporti eccessivi, di tempi di attesa, ecc. Lo scopo è valutare come funzionano le cose e individuare le attività che non producono valore o energia, ossia gli sprechi.

Forse vi starete chiedendo cosa c'entra tutto questo con le tecnologie tradizionali di avviamento dei motori, ma fidatevi: ci sto arrivando.

Quante volte avete percorso gli spazi in cui è installato il vostro impianto, guardando esclusivamente i componenti di automazione? La verità è che spesso ci concentriamo sugli aspetti più ovvi che sono associati a ciò che conosciamo meglio, come la produzione di automobili o di biscotti.

Ma avete mai trascorso un'intera giornata con un addetto alla manutenzione? Quando si cercano delle soluzioni per ridurre gli sprechi, spesso si trascurano le attività di manutenzione. Pensate ad esempio alle seguenti operazioni, che vengono eseguite per ridurre l'usura dei macchinari:

  • sostituzione o riparazione di valvole e cinghie
  • pulizia o sostituzione di filtri
  • sostituzione di liquidi
  • ingrassaggio di componenti
  • pulizia generale

Che ne direste se fosse possibile ridurre la frequenza di queste operazioni di manutenzione preventiva, o addirittura eliminarle del tutto ricorrendo a un semplice Soft Starter? 

  • Quanto vi costerebbe sostituire o riparare una valvola una volta l'anno rispetto a quattro volte l'anno?
  • E quanto risparmiereste eseguendo le attività di manutenzione preventiva quattro volte l'anno anziché dodici?
  • Quanto tempo viene impiegato ogni anno per regolare le cinghie e gli organi di trasmissione?
  • Quanto costa sostituire/rigenerare una pompa o un motore?
  • Considerate anche l'impatto ambientale della gestione e dello smaltimento del grasso, degli oli e dei lubrificanti.

In queste applicazioni i Soft Starter possono rappresentare una soluzione pratica per ridurre gli sprechi riducendo al minimo il tempo e i costi associati alla manutenzione dei macchinari, permettendo agli addetti di dedicare più tempo ad attività potenzialmente più produttive.

Inoltre, utilizzando una soluzione di avviamento a limitazione di coppia anziché una soluzione di avviamento tradizionale, è possibile ridurre l'usura dei motori e dei macchinari, poiché si riduce l'energia erogata al motore durante la fase di avviamento, che  in molti casi già di per sé non produce valore o energia.

In ultima analisi, se prendiamo in considerazione una macchina o un processo di produzione industriale tipici, noteremo che il 90% dei motori che controllano queste applicazioni hanno una potenza inferiore a 7,5 kW (10 HP) e l'82% di essi è utilizzato per pompe, ventole e compressori.

I Soft Starter sono sufficientemente compatti per la maggior parte delle applicazioni che utilizzano motori di questa taglia, pertanto possono essere inseriti negli stessi spazi occupati dagli avviatori di tipo tradizionale.  È quindi possibile sfruttare tutti i vantaggi di un Soft Starter mantenendo invariati gli ingombri.

Ma ritorniamo al concetto di Waste Walk.

Ricercare gli sprechi associati all'usura è molto utile per identificare le leve finanziarie necessarie per eseguire un calcolo preciso del ritorno sull'investimento (ROI).

Se vi metterete nei panni di un addetto alla manutenzione per un giorno, troverete delle soluzioni ovvie - o anche meno ovvie - per evitare gli sprechi adottando le tecnologie Soft Starter.

Andy Jaap
Pubblicato 5 Novembre 2018 Da Andy Jaap, Business Manager, Rockwell Automation
  • Contatto:

Blog

Tramite i blog, i nostri colleghi e altri esperti possono aggiornarvi sulle novità del settore e approfondire le tendenze più recenti in materia di tecnologie.