Una nuova realtà nel pharma

Una nuova realtà nel pharma

Sappiamo bene che l'industria farmaceutica è sotto pressione a causa degli adeguamenti richiesti dalla nuova legislazione in materia di serializzazione. Se a questo aggiungiamo la concorrenza dei medicinali biosimilari e le notizie relative al calo delle approvazioni di nuovi farmaci nel 2016, forse saremmo indotti a pensare che il settore sia in crisi.

Sulla base della mia esperienza e degli incontri che ho avuto con clienti, analisti ed esperti del settore, mi sono però fatto un'idea completamente diversa. Durante il Life Sciences Summit che si è recentemente svolto nei paesi nordici, a cui hanno partecipato case farmaceutiche di primaria importanza, abbiamo notato che l'umore è molto alto nonostante i venti contrari, e abbiamo concluso che il pharma sta entrando in una fase davvero entusiasmante.

A questo proposito vorrei riepilogare alcuni dei trend principali citati in quell'occasione da Alex Severin, Corporate Vice president, Global Best Practice di NNE.

Quali tendenze principali ha indicato Severin?

Evoluzione verso la produzione in continuo

La produzione in continuo (CM) offre enormi vantaggi di scala, ma in passato era un'esclusiva delle grandi case farmaceutiche. Inoltre, a causa delle variazioni dei processi, come il flusso della polvere, è difficile ottenere una produzione uniforme, il che significa che bisogna restringere la finestra di controllo qualità per poter ottenere prodotti vendibili.

Tuttavia, con strategie di controllo attivo basate su tecnologie in grado di regolare automaticamente il processo in funzione degli elementi di disturbo, i produttori stanno ottenendo nuovi livelli di efficienza.

Tendenza all'outsourcing

Tutta la supply chain sta cambiando. Esternalizzare la produzione a CMO (contract manufacturing organisation) che si sono già convertite alla produzione intelligente è estremamente vantaggioso e può essere una strategia per semplificare l'accesso al mercato da parte degli sviluppatori di nuovi farmaci che stanno iniziando ad adottare tecnologie di Connected Enterprise più efficienti.

La gestione e l'ottimizzazione intelligente e in tempo reale dell'attività, dei processi fisici e digitali nelle fabbriche e lungo l'intera catena del valore oggi è una realtà.

Tecnologie virtual

La realtà aumentata e l'ampliamento dell'offerta di mobilità offrono enormi vantaggi alle aziende farmaceutiche. Nuove tecnologie di visualizzazione che consentono di svolgere attività di progettazione, manutenzione e formazione a distanza, trasferimento delle procedure operative standard all'interno dell'EBR (Electronic Batch Records Software System) sono solo alcuni esempi applicativi che dimostrano che il mercato si sta davvero appropriando delle tecnologie virtuali.

FactoryTalk TeamONE di Rockwell Automation è un esempio perfetto di come sia possibile applicare la tecnologia in modo flessibile, in funzione alle esigenze specifiche degli utenti. Per approfondire l'argomento, fate clic qui

Tecnologie barriera

Un'altra applicazione resa possibile dalla diffusione di sistemi di controllo più intelligenti è quella delle tecnologie barriera: la manodopera umana infatti è una delle principali cause di contaminazione nella produzione asettica.

Per questo oggi si sta assistendo a un passaggio dalle clean room ai RABS (Restricted Access Barrier System) e agli isolatori. Le nuove linee di riempimento utilizzate dalle aziende più all'avanguardia oggi utilizzano gli isolatori come standard, e il trend è destinato a continuare.

Packaging pronto all'uso

Continuando a parlare di packaging, si registra anche un maggiore interesse per il packaging RTU (Ready to Use), dovuto soprattutto alla diminuzione delle dimensioni dei lotti e alla necessità di produrre in maniera più flessibile.

L'industria del RTU ne è ben consapevole e sta aiutando i suoi clienti a ottenere maggiori efficienze nelle applicazioni "fill and finish".

Con la diffusione di nuovi tipi di imballaggio e i principali produttori di riempitrici che hanno già introdotto o hanno in programma di produrre riempitrici RTU a bassa/media, il numero di potenziali fruitori di questa nuova tecnologia sta aumentando, e il trend è destinato a continuare..

Robot

I robot industriali si stanno diffondendo già da un po' di tempo, con una crescita media annua del 15% circa e anche in questo caso non si registrano segni di rallentamento.

Le tecnologie e i sistemi di controllo connessi che vengono impiegati per gestirli offrono sempre maggiori possibilità, per cui anche le funzioni e gli utilizzi dei robot sono destinati ad aumentare.

I robot vengono impiegati nelle linee di produzione asettiche per gli stessi motivi che stanno favorendo la diffusione delle tecnologie barriera, e offrono un vantaggio molto semplice, ossia quello di non emettere particelle vitali e non-vitali.

Se a questo si somma la maggiore diffusione delle applicazioni "fill and finish", un altro dei principali trend qui descritti, è facile comprendere perché la robotica è destinata a continuare a diffondersi con lo stesso ritmo.

Man mano che questi filoni diventano più evidenti, risulta chiaro che l'industria farmaceutica sta vivendo un periodo di rapida trasformazione, dettata anche dalla necessità di adattarsi alle esigenze di un mercato dinamico e in via di espansione.

Le aziende che si stanno dotando delle nuove tecnologie, mantenendo anche un focus sulla fascia consumer del mercato dell'health technology, hanno davanti a sé enormi opportunità, per cui è facile capire perché prevale l'ottimismo.

Se volete contribuire a questa discussione, non esitate a contattarmi.

Boe Boesen
Pubblicato July 10, 2017 Da Boe Boesen, Enterprise Sales Executive, Connected Enterprise & Information Management Solutions, Rockwell Automation
  • Contatto :

Blog

Tramite i blog, i nostri colleghi e altri esperti possono aggiornarvi sulle novità del settore e approfondire le tendenze più recenti in materia di tecnologie.