Digitalizzazione, Industry 4.0 e PMI nel piano del nuovo Presidente

Fabrizio Scovenna nuovo Presidente ANIE Automazione

Fabrizio Scovenna nuovo presidente ANIE Automazione per il biennio 2017-2019. Nel piano Digitalizzazione, Industry 4.0 e supporto alle PMI

Il Country Sales Director Italian Region diventa il nuovo Presidente di ANIE Automazione

I temi della Digitalizzazione, PMI e Internazionalizzazione al centro del programma per il prossimo biennio 2017-2019 presentato da Fabrizio Scovenna in occasione della sua nomina.

L’assemblea degli associati ANIE Automazione, che ringrazio, mi ha fatto il grande onore di nominarmi presidente dell’Associazione per il biennio 2017-2019, succedendo a Giuliano Busetto.

Sono convinto che l’egregio lavoro svolto dall’associazione in questi ultimi anni sia ben noto alla maggior parte delle aziende del settore, tuttavia ritengo sia opportuno e utile spendere due parole a beneficio di chi ancora non ne fosse al corrente.

ANIE Automazione che conta oltre 100 aziende associate oltre a rappresentarne gli interessi presso tutte le sedi competenti, politiche, legislative e normative, promuove la diffusione della conoscenza delle tecnologie del settore dell’automazione industriale attraverso una serie di pubblicazione ed eventi tra cui, per citarne solo un paio, le mostre convegno itineranti Forum Telecontrollo e Forum Meccatronica.

Un’altra funzione di estrema importanza è rappresentata dal monitoraggio continuo del mercato tramite la raccolta dei dati forniti dalle imprese associate e la loro elaborazione su base semestrale. Ciò permette di definire un quadro alquanto preciso dei trend di settore che insieme a una serie di altre informazioni utili per gli operatori vengono inseriti nell’Osservatorio di ANIE Automazione, una pubblicazione annuale che abbiamo presentata nel corso della conferenza stampa di apertura di SPS IPC Drives Italia. Anche quest’anno, per il quarto consecutivo, i dati sono stati positivi (+4,7% vs 2015).

Ricoprire questa carica significa rappresentare uno dei settori più strategici e avanzati tra i nostri comparti industriali; una realtà strettamente legata alla natura del nostro paese che trova parte della sua grande forza e unicità in quel substrato di eccellenze di piccole e medie dimensioni.

Proprio perché sono fortemente convinto del valore del nostro mondo imprenditoriale ho voluto fortemente che nel piano per il prossimo biennio, oltre all’obiettivo di continuare a far crescere il numero degli associati includendo un maggior numero di aziende che operano nel settore dell’automazione di processo, venga dedicata una particolare attenzione alle piccole e medie imprese, colonna portante del nostro sistema manifatturiero.

Il cambiamento che sta attraversando il mondo industriale a livello mondiale, e che si comincia a percepire anche in Italia, è alla base dell’ampio e concreto programma che intendiamo portare avanti e concretizzare come ANIE Automazione.

Tale piano ruota attorno a tre temi: Digitalizzazione, PMI e internazionalizzazione e a tre specifiche aree di sviluppo. Prima tra tutti la digitalizzazione e quindi il tema di Industria 4.0, sul quale l’associazione intende svolgere un ruolo di guida, soprattutto a supporto delle piccole e medie imprese. Il secondo tema è proprio quello delle PMI e della loro internazionalizzazione e infine la collaborazione con le altre associazioni.

L’accrescere le azioni sinergiche con le altre associazioni e i rappresentanti di categoria potrà generare una base solida per la creazione ed il consolidamento del tanto auspicato sistema paese e aiutare le aziende italiane a mantenere il proprio vantaggio competitivo nel panorama globale.
Questa collaborazione permetterà anche di diffondere la cultura del cambiamento e di presentare le opportunità concrete offerte dal piano governativo a un numero maggiore di aziende.

Sono certo che l’esperienza maturata in Rockwell Automation possa essere di ispirazione per perseguire al meglio gli obiettivi previsti dal piano: in ambito Industry 4.0 poiché Rockwell Automation ne ha già declinato i principi nella nostra proposta di Connected Enterprise; in termini di collaborazioni poiché negli anni l’azienda ha sempre creduto e sviluppato una rete di partnership e collaborazioni che hanno dato risultati concreti e positivi e infine, lasciatemi aggiungere, anche la mia conoscenza personale e diretta della realtà di mercato del nostro paese.

Non mi resta che ringraziare tutti i rappresentanti delle aziende che mi hanno nominato e confermare che la squadra scelta farà del suo meglio per realizzare questo programma.

Fabrizio Scovenna
Pubblicato June 9, 2017 Da Fabrizio Scovenna, Country Sales Director – Italian Region, Rockwell Automation
  • Contatto :

Blog

Tramite i blog, i nostri colleghi e altri esperti possono aggiornarvi sulle novità del settore e approfondire le tendenze più recenti in materia di tecnologie.